Correas de reloj Diloy
Categoría:
5
Pile ⚡

Pile per orologio

Pile per orologio. Sia ad ossido d’argento che litio. Offriamo batterie solo di produzione recente con data di scadenza molto nel futuro e acquistate in Europa. 

L’introduzione delle cellule a bottone nel mondo dell’orologeria è collegato intimamente all’introduzione dell’orologio al quarzo. Anche se il primo orologio al quarzo...

Pile per orologio

Pile per orologio. Sia ad ossido d’argento che litio. Offriamo batterie solo di produzione recente con data di scadenza molto nel futuro e acquistate in Europa. 

L’introduzione delle cellule a bottone nel mondo dell’orologeria è collegato intimamente all’introduzione dell’orologio al quarzo. Anche se il primo orologio al quarzo risale al 1920, non è stato fino al 1967, con il lancio di Seiko, e del suo popolare slogan “Un giorno tutti gli orologi saranno così”, che abbiamo assistito alla nascita dei primi prototipi di orologio da polso. Nel periodo di Natale del 1969 fu messo in vendita il primo modello commerciale, il Seiko Quartz Astron 35SQ. Possiamo porre qui il punto di inizio della storia delle batterie nel mondo dell’orologeria. La maggior parte degli orologi analogici e molti orologi digitali utilizzano batterie all’ossido di argento, che offrono un voltaggio di 1,5 V. Alcuni orologi, principalmente quelli digitali, utilizzano batterie al litio, che offrono un voltaggio di 3 V. Questo tipo di batterie inoltre viene utilizzato nell’industria elettronica. Ad esempio, sulle schede madri di PC, telecomandi di cancelli, auto ecc.

C’è un’opzione più economica, le batterie al carbonio alcaline. Ma onestamente, eccetto per alcune applicazioni sporadiche e alcuen referenze molto specifiche, non ne vale la pena. Se avete bisogno di sostituire la batteria dell’orologio, il nostro consiglio è quello di rivolgervi ad un negozio di orologi. È sempre più frequente vedere il cambio di batteria che viene offerto anche in altri tipi stabilimenti. Ad esempio, lo vediamo in moltissimi mercatini. Io vi comunicherò alcuni motivi per cui non dovreste cambiare la batteria del vostro orologio in un luogo del genere:

 

  • Qualità della batteria – Di solito questo tipo di attività usa batterie alcaline di carbone. Niente batterie all’ossido di  argento. Vi starete chiedendo “Che differenza fa? L’importante è che il mio orologio funzioni”. Questo è un errore. La differenza esiste. Se siete molto fortunati, non ci sarà alcuna differenza, la vostra batteria durerà molto meno di una batteria all’osso d’argento però. Ma il caso più frequente è che la batteria, una volta consumata, vada a danneggiare il meccanismo del vostro orologio. È come mettere un olio di cattiva qualità in auto e finire con il motore ingolfato. Ne vale davvero la pena per la differenza di prezzo?
  • “Aprire un orologio è relativamente semplice. Chiunque può farlo…” Ho perso il conto di quante volte ho sentito questa frase. Beh, magari potrebbe esserci un fondo di verità. Tutto dipende dal marchio dell’orologio e dal tipo di coperchio sulla cassa. Un orologiaio lo conoscerà e avrà gli strumenti per aprire quasi ogni tipo di cassa. Gli strumenti di un orologiaio non sono esattamente economici. In qualsiasi stabilimento che non sia un negozio di orologeria, finiranno con l’aprire l’orologio utilizzando strumenti non appropriati e graffierano la cassa dell’orologio. Tuttavia, questo non è il problema maggiore.
  • Se aprire la cassa di un orologio può sembrare semplice, chiuderla è un’altra faccenda. Di nuovo, un professionista possiede gli strumenti appropriati per chiudere nuovamente la cassa del vostro orologio. In ogni buona orologeria potranno garantirvi che l’orologio sarà ancora impermeabile se vorrete indossarlo in acqua. Nel negozio all’angolo, dove oltre a vendervi una confezione della vostra bibita preferita si offrono di cambiare la batteria dell’orologio, non saranno in grado di chiudere la cassa senza danneggiare il vetro. Qualsiasi professionista orologiaio è ormai stanco di vedere clienti con l’orologio aperto perché lo avevano portato a cambiare la batteria e non sapevano come chiuderlo. O peggio, alcuni clienti arrivano anche con il vetro rotto.
  • Ci sono tantissimi modelli di batterie all’ossido d’argento, ma solo le più popolari avranno degli equivalenti alcalini. Hanno tutte lo stesso voltaggio, 1,55 V, ma dimensioni differenti (in diametro e in altezza). Alla fine, questo tipo di attività commerciali si limiterà ad inserire la più simile e la farà “incastrare” alla meglio. Al primo movimento più improvviso potreste perdere il contatto e l’orologio smetterà di funzionare.
  • Scadenza. Sì, anche le batterie per orologio raggiungono l’obsolescenza programmata. In un negozio di orologeria, il professionista si preoccuperà di avere l’inventario necessario per soddisfare la propria clientela, avendo sempre cura di effettuarne la necessaria rotazione. Se la batteria viene caricata con una carica inferiore al dovuto l’orologio si fermerà dopo pochi mesi. La batteria potrebbe perfino esplodere e danneggiare il meccanismo dell’orologio.
  • Se siete persone che si preoccupano dell’ambiente, vi piacerà sapere che nessun orologiaio getta mai le pile nel cestino. All’interno dell’industria dell’orologeria, il concetto di riciclaggio delle batterie da orologio è ormai ingranato. In altri tipi di stabilimenti, la batteria rimossa dal vostro orologio andrà direttamente nel cestino. Riuscite ad immaginare le possibilità di contaminazione di una batteria da orologio gettata via?

Certo, non c’è nulla di ovvio, il prezzo non è lo stesso. Un orologiaio dv farà pagare tra i € 3,5 e i € 5 per il cambio di una normale batteria. Sto parlando di un normale orologio con una batteria normale. Nel negozio dove comprate il pane vi faranno pagare € 1 o € 2. Ma le possibilità di fare dei danni sono altissime.

Ho sentito un professionista eccellente dire ad un cliente che non faceva pagare € 3,5 per una batteria, ma faceva pagare € 3,5 per sapere come posizionare la batteria, senza maneggiare malamente il suo orologio e con la garanzia che il suo orologio non avrebbe sofferto alcun danno, e che non si sarebbe fermato dopo 3 mesi perché la batteria è di nuovo scarica.

Per quanto riguarda la durata della batteria, ciò dipende da molti fattori, principalmente il meccanismo del vostro orologio ed il suo funzionamento. Come regola, una batteria all’ossido d’argento dura fra 1 e 3 anni. Una al litio dura fra 3 e 10 anni.

In Diloy, utilizziamo solo batterie di marchi famosi. Al momento lavoriamo in maniera soddisfacente con Sony. Utilizziamo solo batterie per il mercato europeo quindi la loro data di scadenza è abbastanza ampia perché il professionista possa venderla al cliente finale.

Infine, dato che siamo fermamente convinti che debba essere un orologiaio professionista a sostituire la batteria del vostro orologio, vediamo solo box da 10 batterie. Quantità normale per un professionista ma illogica per un cliente finale

Più

Pile ⚡ Ci sono 41 prodotti.

Sotto-categorie

per pagina
Mostrando 1 - 12 di 41 articoli
Mostrando 1 - 12 di 41 articoli